Campionato   mercoledì 29 maggio 2019

Seconda doppietta stagionale di Francesco Lodi, autore di una straordinaria rete su punizione da centrocampo e di una perfetta esecuzione dal dischetto

Fase Play Off Nazionale Serie C 2018/19 - Secondo turno, gara d'andata: Catania-Trapani 2-2

Quindicesimo gol nell'arco dell'annata per il numero 10 etneo

La seconda doppietta stagionale di Francesco Lodi permette al Catania di riportarsi in parità dopo le due reti firmate dal Trapani: il primo round del doppio confronto che mette in palio l'accesso alla finale "A" dei playoff del campionato Serie C 2018/19 si conclude sul 2-2. Una cornice di pubblico straordinaria, di gran lunga la più suggestiva della terza serie, ha scandito il ritmo delle emozioni vissute al "Massimino". Sublime, la punizione dalla propria metà campo con la quale Lodi ha dimezzato lo svantaggio: si tratta indubbiamente di un gol tra i più belli e spettacolari della storia del Catania, destinati ad essere ricordati negli anni per l'astuzia, la capacità balistica ed il coraggio dimostrato dal "sempreverde" centrocampista campano. A pochi minuti dal termine, il numero 10 si è ripetuto trasformando con chirurgica precisione il rigore concesso per un fallo subito da Evacuo, spiazzando Dini e spedendo il pallone all'incrocio dei pali: 15, i gol di Lodi nel 2018/19 (i due in questa gara si sommano agli undici firmati nella regular season ed ai due siglati in Coppa Italia). Il terzo pareggio consecutivo, undicesimo nel corso dell'annata, comporta la necessità di conquistare una vittoria nel match di ritorno per centrare la qualificazione. In avvio, dopo una bella combinazione Marotta-Sarno con la conclusione debole del centravanti raccolta da Dini, la doccia fredda: gran destro a giro di Tulli dal limite, palla sulla faccia interna del palo e poi in rete, ospiti in vantaggio. La qualità del palleggio trapanese è particolarmente evidente nei primi venti minuti: Costa Ferreira sfiora il raddoppio, Pisseri si oppone a Ferretti. Il Catania reagisce: al 18° Di Piazza accelera e manda in tilt la retroguardia ospite che si salva in angolo; sugli sviluppi del corner, dopo il duello aereo vinto da Aya, lo stesso attaccante siciliano, di testa, non riesce a centrare la porta da posizione favorevolissima. Al 34° Biagianti imbecca Di Piazza, potente conclusione sull'esterno della rete. Trapani nuovamente insidioso poco prima dell'intervallo: Pisseri para a terra la conclusione di Ferretti, Tulli si distingue in azione personale e scocca un tiro che si spegne a lato, in prossimità del palo. Nella ripresa, lo stesso esterno offensivo si segnala pericolosamente in avanti, il Catania prova a scuotersi ma al 22° subisce lo 0-2: Pisseri rilancia, Aloi intercetta e serve Ferretti che aggira l'estremo difensore e deposita in porta. Le prodezze di Lodi riscrivono il finale del match ed infiammano i cuori dei tifosi catanesi: il Catania è "la squadra che non muore mai" e lo dimostra, spingendosi con cuore e coraggio in avanti per cercare di completare la rimonta ma non c'è più tempo.

Giovedì alle 16.30, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Trapani-Catania, gara valevole per il ritorno del secondo turno della Fase Play Off Nazionale, in programma domenica 2 giugno alle 20.30 al "Polisportivo Provinciale" di Erice.  

Serie C 2018/19 - Fase Play Off Nazionale - Primo turno - Andata

Catania-Trapani 2-2
Reti: pt 2° Tulli; st 22° Ferretti, 27° Lodi, 42° Lodi su rigore. 

Catania (4-3-1-2): 12 Pisseri; 26 Calapai, 4 Aya, 5 Silvestri, 15 Marchese (1°st 17 Baraye); 18 Rizzo (18°st 16 Llama), 27 Biagianti (33°st 14 Brodic), 21 Bucolo (1°st 10 Lodi); 7 Sarno; 9 Marotta (18°st 19 Manneh), 32 Di Piazza. A disposizione: 33 Bardini; 3 Lovric, 28 Esposito, 29 Valeau; 30 Carriero, 6 Angiulli; 31 Pecorino. Allenatore: Cristaldi.

Trapani (4-3-3): 1 Dini; 10 Costa Ferreira, 6 Scognamillo, 5 Taugourdeau, 3 Ramos; 8 Aloi (40°st 18 Scrugli), 25 Toscano, 19 Corapi; 7 Ferretti (33°st 33 Fedato), 11 Nzola (27°st 9 Evacuo), 23 Tulli. A disposizione: 27 Ferrara, 22 Cavalli; 21 Garufo, 13 Mulè, 2 Da Silva, 26 Lomolino, 34 Franco, 16 D'Angelo, 29 Girasole. Allenatore: Italiano. 

Arbitro: Robilotta (Sala Consilina).
Assistenti: Mansi (Nocera Inferiore) e Severino (Campobasso).
Quarto Ufficiale: Vigile (Cosenza). 
Ammoniti: Aya, Baraye (C); Aloi, Costa, Nzola e Scognamillo (T).
Recupero: pt 1'; st 5'.
Report affluenza: 19.416 spettatori (407 ospiti). Incasso: 304.828 euro.

Foto Gallery