Giovanili   sabato 13 aprile 2019

"Siamo molto contenti per il primo traguardo raggiunto, andiamo avanti step by step. Il primato nella classifica marcatori è un onore immenso"

Berretti, Girone E: Gianmarco Distefano capocannoniere con 16 gol, insieme al reggino Verdirosi

"In attesa del ritorno di Samuele Berti, sono stato a lungo capitano di questo gruppo splendido che merita tanto. Esordire tra i professionisti con la maglia del Catania sarebbe fantastico..."

Con uno dei gesti tecnici migliori del suo repertorio, il preciso e potente colpo di testa, l'attaccante classe 2000 Gianmarco Distefano ha segnato il suo sedicesimo gol stagionale ed ha consentito alla nostra Berretti di blindare la preziosissima quarta posizione nel raggruppamento, valsa l'approdo agli ottavi di finale. Alla soddisfazione collettiva, l'equilibrato ma legittimamente ambizioso giovane rossazzurro abbina un importante titolo: è il capocannoniere del girone E, a pari merito con il reggino Verdirosi. Un primato significativo e meritato per un ragazzo responsabile, grintoso e sinceramente innamorato del Catania: "Sono e siamo molto contenti per il primo traguardo che abbiamo raggiunto. Lavoriamo tutti con grande impegno fin dai primi di agosto, abbiamo voglia di migliorare e sappiamo che dobbiamo riuscire a sfruttare tutte le occasioni per crescere ed imparare, in partita ed in allenamento. Quest'anno è stato caratterizzato da alti e bassi, ad un certo punto ci siamo un po' smarriti ma abbiamo saputo reagire e, sudando, abbiamo conquistato ciò che l'intero gruppo voleva: la qualificazione. Con tanta umiltà, ma consapevoli della nostra forza, dobbiamo andare avanti step by step: l'unione ci aiuterà. A livello personale, sono molto contento: non avevo mai superato la doppia cifra e, soprattutto, essere il capocannoniere del girone ed essere stato il capitano di questo gruppo per mesi, in attesa del rientro di Samuele Berti, è un onore immenso. Da due settimane mi alleno in prima squadra e sono felicissimo anche per questo motivo: non nascondo che esordire tra i professionisti con il Catania mi manderebbe al settimo cielo, anche perché sono catanese e debuttare con la squadra della propria città è un'emozione unica. Giocare al "Massimino" con la maglia rossazzurra è il grande sogno di ogni ragazzo che si allena a Torre del Grifo. Spero ci sia questa opportunità, farò il massimo per meritarla. Tornando alla Berretti, mi sembra giusto sottolineare anche il titolo di miglior difesa del nostro raggruppamento e le statistiche positive: mister Russo riesce ad ottenere il meglio da ognuno di noi, siamo grati a lui, al Responsabile del Settore Giovanile Alessandro Failla ed a tutti i dirigenti, i tecnici ed i collaboratori della società".



Foto Gallery