Campionato   mercoledì 3 aprile 2019

Annullata per offside una rete realizzata da Brodic: segnalazione palesemente errata

Catania-Viterbese 0-1: per i rossazzurri è l'ottava sconfitta in questo torneo, seconda in casa

Secondo k.o. consecutivo - Classifica: Juve Stabia (31 gare) 65 punti; Trapani (31 gare) 64 punti; Catanzaro (30 gare) e Catania (31 gare) 57 punti

Il Catania subisce nel recupero della nona giornata l'ottava sconfitta in questo campionato, seconda interna e seconda consecutiva dopo la battuta d'arresto a Reggio Calabria ed il turno di riposo. La Viterbese Castrense passa grazie al gol di Tsonev ma pesa, nell'economia del match, l'annullamento della rete realizzata al 24° della ripresa da Brodic, a seguito di una segnalazione di off-side da parte del primo assistente del direttore di gara: le immagini confermano l'errore, la posizione dell'attaccante croato è ampiamente regolare. Gara complessa fin dall'avvio, Marotta si affaccia per primo in zona-tiro al 17° ma il portiere ospite blocca. Al 19°, azione avvolgente non finalizzata. Nella seconda metà della frazione iniziale la squadra guidata da Calabro vive il suo miglior momento: al 25° Pisseri blocca la punizione di Mignanelli ma al 31° Tsonev sorprende l'estremo difensore rossazzurro con un piazzato sul palo coperto dalla barriera, 0-1. Al 41° Ngissah sfiora il raddoppio con un diagonale insidioso ma al 44° ed al 46° il Catania crea due nitide occasioni per il pareggio: sul cross di Calapai, il colpo di testa di Di Piazza termina di poco a lato; la punizione di Lodi è leggermente alta. Nella ripresa, un Sarno a tratti incontenibile prende per mano i compagni: al 2°, il fantasista innesca Marotta ma il tiro è centrale e Forte blocca; al 6°, guizzo per Di Piazza che offre una sponda a Lodi, conclusione debole. Al 10°, vistosa trattenuta ai danni di Marotta in area viterbese, l'arbitro sorvola. All'11°, tiro di Di Piazza respinto da un difensore: episodio dubbio. Al 20° si affaccia in zona tiro Marchese, ma il diagonale è intercettato. Al 24°, meritato 1-1: cross di Marchese, stacco di Brodic, respinta di Forte, l'attaccante croato riprende ed insacca ma il signor Paterna annulla la rete nell'incredulità generale, basandosi sulla segnalazione di offside del signor Biava, errore grave sottolineato dalle immagini. I rossazzurri ci provano ancora, generosamente, con Marchese, ma concedono spazio alle ripartenze degli ospiti: Pacilli al 31° ed al 35° va vicino al raddoppio, nella seconda occasione è straordinario l'intervento di testa in tuffo di Silvestri, a pochi passi dalla linea di porta. Al 37°, Sarno irretisce tra finte e dribbling l'intera difesa avversaria: assist al bacio per Manneh, che appostato in prossimità del dischetto calcia di sinistra oltre la traversa. Dopo l'espulsione di Coda per fallo su Manneh, l'ultimo brivido: Molinaro calcia a colpo sicuro, Pisseri salva ma al triplice fischio c'è spazio solo per la delusione.  

Giovedì alle 15.00, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Catania-Bisceglie, in programma domenica 7 aprile, alle 14.30, allo stadio "Angelo Massimino".

Serie C 2018/19 - Girone C - Nona giornata
Catania-Viterbese Castrense 0-1
Rete: pt 30° Tsonev.

Catania (3-5-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 5 Silvestri, 15 Marchese (35°st 16 Llama); 26 Calapai, 30 Carriero (11°st 18 Rizzo), 10 Lodi, 6 Angiulli (37°pt 7 Sarno), 29 Valeau (1°st 19 Manneh); 9 Marotta (11°st 14 Brodic), 32 Di Piazza. A disposizione: 33 Bardini; 3 Lovric, 28 Esposito, 17 Baraye; 21 Bucolo; 8 Liguori, 24 Mujkic. Allenatore: Novellino.

Viterbese Castrense (3-5-2): 22 Forte; 3 Atanasov, 5 Rinaldi, 6 Coda; 2 De Giorgi (28°st 8 Sparandeo), 10 Palermo, 30 Damiani, 32 Tsonev, 19 Mignanelli; 7 Ngissah (21°st 25 Molinaro), 11 Vandeputte (21°st 20 Pacilli, 45°st 13 Milillo). A disposizione: 1 Demba, 31 Bertollini; 4 Cenciarelli, 15 Coppola, 24 Artioli, 9 Del Prete; 17 Zerbin, 18 Polidori. Allenatore: Calabro. 

Arbitro: Paterna (Teramo).
Assistenti: Biava (Vercelli) e Fantino (Savona).
Ammoniti: Marotta, Silvestri e Rizzo (C); Atanasov, De Giorgi, Forte, Ngissah e Tsonev (V).
Espulso Coda al 46°st.
Recupero: pt 1'; st 5'.

Report affluenza: 8.057 spettatori al "Massimino" (6.908 abbonati, 1.149 muniti di biglietto). Incasso: 10.633 euro.

Foto Gallery