Campionato   domenica 24 marzo 2019

Reggina-Catania 3-0: per i rossazzurri è la settima sconfitta in questo torneo, sesta in trasferta

Primo k.o. con mister Novellino - Etnei al 3° posto con una gara da recuperare e 57 punti

Il Catania subisce al “Granillo” la settima sconfitta in questo campionato, sesta in trasferta e prima con Walter Novellino in panchina. In classifica, i rossazzurri mantengono la terza posizione ma perdono l’occasione di accorciare le distanze dal Trapani, secondo con quattro punti di vantaggio sulla formazione etnea ed oggi costretto al riposo. Amaranto a spron battuto fin dalle battute iniziali, con Bellomo e Doumbia in evidenza e pericolosi al 3° ed al 4°. Da un’iniziativa dell’ex leccese sulla destra, al 13°, scaturisce il gol del vantaggio calabrese: Strambelli irrompe sul traversone a mezza altezza e di sinistro batte Pisseri sul primo palo. La reazione etnea è immediata e meriterebbe miglior sorte: Lodi per Di Piazza, la sponda libera Bucolo che si gira in piena area e scocca una conclusione potente, respinta da Confente. Purtroppo, manca la continuità nell’azione offensiva e così la Reggina amministra e si ripropone: al 38° Pisseri è attento sulla botta di Strambelli dalla lunga distanza. Al 43°, Lodi serve dalla bandierina Marchese: girata sul primo palo, a lato d’un soffio. Nella ripresa, i padroni di casa ipotecano il successo già al 2°: Silvestri atterra Doumbia, Bellomo trasforma il rigore spiazzando l’estremo difensore del Catania. All’11°, gara in archivio con largo anticipo: azione prolungata della Reggina, Strambelli la risolve con un tiro a giro molto bello, che s’insacca nel “sette” alla destra dell’incolpevole Pisseri. Sul 3-0, match con pochi contenuti: il galvanizzato Strambelli tenta il bis ma non inquadra lo specchio, Curiale viene espulso al 43° per un colpo proibito ai danni dello stesso fantasista di origini pugliesi. 

Mercoledì alle 15.00, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Catania-Viterbese Castrense, in programma mercoledì 3 aprile, alle 14.30, al "Massimino".

   
Serie C 2018/19 - Girone C - Trentaduesima giornata
Reggina-Catania 3-0
Reti: pt 13° Strambelli; st 2° Bellomo su rigore, 11° Strambelli.

Reggina (4-3-1-2): 22 Confente; 26 Kirwan, 2 Conson, 25 Gasparetto, 3 Seminara (34°st 21 Solini); 8 Zibert (39°st 6 Franchini), 5 De Falco, 14 Marino (30°st 4 Salandria); 30 Bellomo (40°st 10 Tulissi); 29 Strambelli, 31 DoumbiaA disposizione: 32 Farroni, 1 Vidovsek; 13 Ciavattini, 20 Redolfi, 15 Pogliano; 11 Sandomenico, 19 Tassi, 23 MartinielloAllenatore: Drago.

Catania (3-5-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 5 Silvestri, 15 Marchese (21°st 16 Llama); 26 Calapai, 18 Rizzo, 10 Lodi (21°st 29 Valeau), 21 Bucolo, 17 Baraye (5°st 7 Sarno); 9 Marotta (15°st 11 Curiale), 32 Di Piazza (21°st 30 Carriero). A disposizione: 33 Bardini; 3 Lovric, 28 Esposito; 6 Angiulli; 8 Liguori, 14 Brodic. Allenatore: Novellino.

Arbitro: Zufferli (Udine).
Assistenti: Sartori (Padova) e Lenarduzzi (Merano).
Ammoniti: De Falco (R); Baraye, Rizzo e Silvestri (C).
Espulso Curiale al 43°st.
Recupero: pt 1'; st 3'.
Spettatori 9.035 circa (2.904 abbonati). 
Nel Settore Ospiti dello stadio "Oreste Granillo", al fianco del Catania, 311 tifosi rossazzurri.

Foto Gallery