Campionato   domenica 17 marzo 2019

Ventesimo successo stagionale - Francesco Lodi firma la sua nona rete nel campionato in corso (quinta dal dischetto), undicesima nel 2018/19: il numero 10 è il capocannoniere rossazzurro

Catania-Juve Stabia 1-0: diciassettesima vittoria in questo torneo, 12ª in casa e 2ª consecutiva

Sedicesimo "clean sheet" dall'inizio dell'annata ad oggi, 14° nell'edizione attuale della Serie C, per Pisseri - Classifica: Juve Stabia (29 gare) 63 punti; Trapani (30 gare) 61; Catania (29 gare) 57

Un grande Catania, spinto dal pubblico più numeroso e caloroso della categoria, sfodera una prestazione ricca di qualità, orgoglio, saggezza tattica ed attenzione, infliggendo la prima sconfitta alla Juve Stabia capolista: l'1-0 finale reca la ventesima vittoria rossazzurra nel 2018/19, diciassettesima in questo campionato (dodicesima in casa e seconda consecutiva). Decisiva la freddezza dal dischetto di Francesco Lodi, che firma la sua nona rete nel torneo in corso (quinta su rigore) ed undicesima stagionale: il numero 10 è il miglior marcatore della squadra dell'Elefante. Sedicesimo "clean sheet" dall'inizio dell'annata ad oggi, 14° nell'edizione attuale della Serie C, per Matteo Pisseri. In classifica, la formazione allenata da Walter Novellino è terza con 57 punti, a -4 dal Trapani (che ha disputato una gara in più) ed a -6 dalla vetta. In avvio, i campani si affacciano in avanti con Paponi e Torromino, che non inquadrano la porta, ma il Catania è subito ficcante: al 10° Di Piazza lancia Marotta, Marzorati atterra il numero 9 in piena area e Lodi trasforma il penalty, spiazzando Branduani. Un'incursione di Melara non sfruttata da Paponi, chiuso dalla retroguardia etnea, rappresenta la prima risposta gialloblù ma Biagianti e compagni sfiorano chiaramente il raddoppio al 26° con Aya (colpo di testa oltre la traversa) e soprattutto al 27° con Marotta, che si avventa sul cross di Marchese ed anticipa tutti ma non inquadra la porta per un soffio. Al 34°, Pisseri è decisivo su Canotto, che calcia a colpo sicuro da pochi passi. La ripresa si apre con un tentativo di Canotto, lontano dal bersaglio, e con due grandi occasioni per il Catania: al 5° Biagianti innesca Marotta, che trova sulla sua strada un attento Branduani; stesso copione al 7°, con Lodi in versione assist-man e Branduani ancora formidabile nella respinta. In mezzo, un tiro di Torromino bloccato da Pisseri. Al 17°, quarta chance nitida per il 2-0: Bucolo prova la conclusione di punta per anticipare l'estremo difensore ospite, nuovamente sugli scudi e capace di deviare. La Juve Stabia ha un'opportunità notevole al 18°: Canotto appostato sotto porta raccoglie un traversone e schiaccia di testa, palla oltre la traversa dopo il rimbalzo. Al 29°, preziosa uscita di Pisseri. Al 32°, la giocata più bella della domenica: è il fantastico "no-look" di Vincenzo Sarno per Carriero, suggerimento tanto bello quanto utile ma infine vanificato dalla copertura stabiese. Al triplice fischio, grande gioia per un'affermazione significativa ed ampiamente meritata contro un avversario di grande valore.  

Martedì alle 15.00, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Reggina-Catania, in programma domenica 24 marzo, alle 14.30, allo stadio "Oreste Granillo".

Serie C 2018/19 - Girone C - Trentunesima giornata
Catania-Juve Stabia 1-0
Rete: pt 11° Lodi su rigore.

Catania (3-5-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 5 Silvestri, 15 Marchese (12°st 19 Manneh); 26 Calapai, 27 Biagianti, 10 Lodi (37°st 29 Valeau), 21 Bucolo (28°st 30 Carriero), 17 Baraye; 9 Marotta, 32 Di Piazza (27°st 7 Sarno). A disposizione: 33 Bardini; 3 Lovric; 6 Angiulli, 16 Llama; 8 Liguori, 14 Brodic, 11 Curiale, 24 Mujkic. Allenatore: Novellino.

Juve Stabia (4-3-3): 26 Branduani; 7 Melara (23°st 9 El Ouazni), 19 Marzorati, 20 Troest, 23 Germoni; 8 Vicente (24°st 24 Mastalli), 5 Calò (35°st 11 Di Roberto), 29 Carlini; 18 Canotto, 10 Paponi, 25 Torromino (12°st 21 Elia). A disposizione: 1 Venditti, 32 Esposito; 28 Vitiello, 2 Schiavi, 16 Dumancic; 15 Viola, 34 Mezavilla, 14 Castellano. Allenatore: Caserta. 

Arbitro: Sozza (Seregno).
Assistenti: Saccenti (Modena) e Trinchieri (Milano).
Ammoniti: Aya, Biagianti, Marchese e Marotta (C); Paponi e Vicente (J).
Recupero: pt 3'; st 4'.

"Giornata Rossazzurra" - Spettatori: 15.514 - Incasso: 114.646 euro.
Prima del fischio d'inizio, osservato 1' di silenzio in memoria di Renato Cipollini.

Foto Gallery