Campionato   giovedì 27 dicembre 2018

Al "giro di boa", rossazzurri al 3° posto in classifica con 34 punti ed una gara da recuperare - Terza rete nel torneo in corso, seconda di fila, per il match-winner Luca Calapai

Rieti-Catania 0-1: decima vittoria in questo campionato, quarta esterna e seconda consecutiva

Undicesimo "clean sheet" stagionale, nono nel girone C della Serie C 2018/19 e quarto consecutivo, per Matteo Pisseri

Rieti-Catania 0-1: il quarto successo esterno, decimo in questo campionato, rilancia i rossazzurri che grazie alla seconda vittoria consecutiva si allontanano da Catanzaro e Rende, chiudendo il girone d'andata al terzo posto in solitudine con 34 punti ed una gara da recuperare. Il match-winner e migliore in campo è Luca Calapai, autore di una rete straordinaria al 36° del secondo tempo: è la seconda di fila dopo un'altra "perla", quella contro la Cavese, e la terza in questo torneo (a Matera, la prima: tre gol in un mese, media da autentico bomber). Emerge anche la rinnovata impermeabilità della formazione guidata da Andrea Sottil, frutto di una fase difensiva ben interpretata non solo dal singolo reparto ma da tutta la squadra: appena un gol al passivo, quello di Starita a Bisceglie, nelle otto partite più recenti.  Undicesimo "clean sheet" stagionale, nono nel girone C della Serie C 2018/19 e quarto consecutivo, per Matteo Pisseri. Sotto gli occhi attenti di 95 tifosi rossazzurri al seguito, Biagianti e compagni hanno offerto una prestazione che ha sommato qualità, concretezza, tenacia, sacrificio ed esperienza nella gestione del match, contro una squadra molto tonica. Già al 7° Calapai lancia Manneh, che irretisce due avversari e mette in mezzo per Curiale, bravo ad anticipare il marcatore diretto: palla di poco a lato. Al 13°, insidioso cross di Calapai: Costa blocca con affanno sulla linea, appoggiandosi al palo. Dopo un tentativo di Aya in acrobazia, il Rieti riesce a resistere con minor disagio ma non punge, se non al 37° e su punizione: Maistro calcia sul primo palo, di una spanna oltre la traversa. Al 38° Rizzo lancia Manneh, che supera Costa con un pallonetto: Curiale ribadisce in rete con un perentorio stacco di testa ma l’arbitro annulla, nello stupore generale, per un presunto fallo ai danni di Gualtieri, nettamente anticipato dall’attaccante rossazzurro. Nella ripresa, il primo ad essere pericoloso è Gondo, che s’inserisce con grande tempismo in area ma conclude a lato sulla “torre” di un compagno. La compagine amarantoceleste prova a spingere, il Catania cerca lo spazio per colpire ma non lo trova. Al 29°, l'occasione più nitida tra le poche confezionate dai padroni di casa: spunto di Gondo sulla destra e palla in mezzo, Maistro colpisce in corsa ma Calapai è provvidenziale nel contrastare il giovane laziale deviando la conclusione, palla sulla traversa. Al 34°, forte sinistro di Llama sull’esterno della rete. Al 36°, la prodezza: Calapai anticipa un avversario a metà campo scongiurando la ripartenza, avanza in progressione senza perdere brillantezza fino ai venti metri e scaglia un destro angolatissimo e violento che s’insacca alla destra di Costa. Un attento ed efficace controllo della gara consente al Catania di chiudere senza patemi e portare a casa tre punti preziosi."Catania rialzati" è il messaggio dei tifosi del Rieti ai feriti ed alle comunità colpite dal terremoto: il calcio è anche incontro e solidarietà, Catania ringrazia.

Venerdì alle 11.00, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Catania-Monopoli, in programma domenica 30 dicembre, alle 16.30, al "Massimino".

Serie C 2018/19 - Girone C - Diciannovesima giornata
Rieti-Catania 0-1
Rete: st 36° Calapai

Rieti (4-3-2-1): 1 Costa; 33 Delli Carri, 5 Gigli, 24 Gualtieri (39°st 29 Criscuolo), 16 Dabo; 30 Konate, 27 Diarra, 7 Cericola (39°st 18 Todorov); 10 Maistro (31°st 9 Tommasone), 20 Vasileiou (27°st 8 Venancio); 35 Gondo. A disposizione: 12 Chastre; 31 Migliaccio, 28 Pepe, 13 Papangelis; 34 Demosthenous; 19 Kean, 23 Di Domenicantonio. Allenatore: Cheu.

Catania (4-3-3): 12 Pisseri; 26 Calapai, 4 Aya, 5 Silvestri (1°st 28 Esposito), 23 Ciancio; 18 G.Rizzo (18°st 6 Angiulli), 10 Lodi, 27 Biagianti; 19 Manneh (31°st 14 Brodic), 11 Curiale (18°st 16 Llama), 9 Marotta. A disposizione: 1 Pulidori; 3 Lovric, 8 Scaglia; 29 A.Rizzo; 20 Vassallo, 24 Mujkic. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Davide Miele (Torino).
Assistenti: Jouness (Torino) e Niedda (Ozieri).
Ammoniti: Gondo e Venancio (R); Aya, Esposito e Pisseri (C).
Recupero: pt 1'; st 4'.
Spettatori 710 (180 abbonati, 530 muniti di biglietto).

Nel Settore Ospiti dello stadio "Centro Italia - Manlio Scopigno", al fianco del Catania, 95 tifosi rossazzurri.




Foto Gallery