Campionato   sabato 13 ottobre 2018

Per il numero 11 etneo, primo gol in questo campionato e secondo centro stagionale

Casertana-Catania 1-1: Curiale porta in vantaggio i rossazzurri, Floro Flores risponde al 91°

Dopo il primo pareggio, il Catania è 6° in classifica con 7 punti, dovendo recuperare ancora le gare delle prime tre giornate

Dopo cinque vittorie consecutive in altrettante gare ufficiali tra Coppa Italia e campionato, il Catania sfiora la sesta, subendo il gol dell’1-1 dalla Casertana soltanto nel corso del primo minuto di recupero. Un vero peccato, considerando la prestazione positiva, il carattere e la gestione del vantaggio dopo il primo gol in questo torneo del bomber Davis Curiale, al secondo centro stagionale: perfetto, il suo inserimento al 24° sul corner calciato da Lodi e corretto dall’assist aereo di Tommaso Silvestri, che di testa si conferma semplicemente incontenibile. Un gol preceduto da un guizzo di Marotta al 13° (para Russo, sul primo palo) e seguito dai tentativi dello stesso numero 9, abile anche a rifornire Lodi che non riesce ad inquadrare lo specchio (28°). Lo stesso numero 10 impegna poi severamente l’estremo difensore locale (34°), Baraye sfiora il raddoppio e Biagianti si rende pericoloso. Il primo tempo è un dominio rossazzurro, la Casertana si affaccia in avanti con De Marco, per Pisseri ordinaria amministrazione, e con l’ex di turno Blondett, vicino all’1-1 al 41°.  Nella ripresa, la formazione guidata da Fontana spinge ed il Catania riesce a gestire le sfuriate, anche grazie ad un perfetto sincronismo nelle “uscite” di una difesa ben governata da Esposito, che spesso relega in off-side (palo a gioco fermo di De Marco) centrocampisti ed attaccanti rossoblù. La ripartenza giusta potrebbe essere quella di Marotta al 22° ma Cigliano si prodiga in un gran recupero e sventa la minaccia. Al 32°, sugli sviluppi di una palla inattiva, Blondett colpisce la traversa che sembra respingere definitivamente le speranze campane. Anche perché i rossazzurri soffrono sempre meno e trovano la forza per confezionare l’occasione del raddoppio: percussione in ripartenza di Biagianti, scarico perfetto per Barisic, traversone forte e teso da sinistra, Marotta a pochi passi dalla porta non trova il tempo giusto per la stoccata decisiva. La “dura legge del gol” punisce l’Elefante durante l’extra-time: punizione concessa per fallo di Esposito (secondo giallo ed espulsione per il numero 28, all’esordio da titolare nel Catania), Pinna calcia dal limite, Pisseri respinge ma l’esperto Floro Flores trova il tap-in del definitivo 1-1. L’amarezza non cancella i meriti e la fiducia ispirata dall’efficienza tattica e dall’efficacia delle giocate, il Catania può essere orgoglioso. 

Domenica alle 14.00, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Catania-Trapani, in programma martedì alle 20.30 al "Massimino".
   
Serie C 2018/19 - Girone C - Sesta giornata
Casertana-Catania 1-1
Reti: pt 24° Curiale; st 46° Floro Flores.

Casertana (3-5-2): 1 Russo; 6 Blondett, 13 Lorenzini, 17 Pinna; 7 De Marco (28°st 18 Padovan), 8 D’Angelo, 15 Santoro (15°st 14 Cigliano), 5 Vacca, 3 Zito; 10 Castaldo, 9 Floro Flores. A disposizione: 12 Zivkovic, 22 Adamonis; 4 Ciriello, 20 Ferrara; 11 Romano, 23 Mancino; 21 Alfageme. Allenatore: Fontana.  

Catania (3-4-1-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 28 Esposito, 5 Silvestri; 26 Calapai (37°st 23 Ciancio), 18 G.Rizzo, 27 Biagianti, 17 Baraye; 10 Lodi (26°st 21 Bucolo); 11 Curiale (15°st 7 Barisic), 9 Marotta. A disposizione: 1 Pulidori; 3 Lovric 8 Scaglia; 6 Angiulli, 19 Manneh, 29 A.Rizzo; 14 Brodic 20 Vassallo. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Camplone (Pescara).
Assistenti: Saccenti (Modena) e Baldelli (Reggio Emilia).
Ammoniti: Cigliano e Floro Flores (CE); Esposito (CT).
Espulso Esposito al 44°st per somma di ammonizioni. 
Recupero: pt 0'; st 3'.
Report affluenza: 2888 spettatori (1.903 muniti di biglietto, 985 abbonati). 
Nel Settore Ospiti dello stadio "Alberto Pinto", al fianco del Catania, 9 tifosi rossazzurri non residenti in Sicilia.

Foto Gallery