Campionato   sabato 6 ottobre 2018

Biagianti firma il primo gol interno dell'Elefante in questo campionato - Lodi al primo centro nel torneo attuale e capocannoniere stagionale del gruppo, con 3 reti - Primo acuto del 2018/19 per Aya

Catania-Vibonese 3-0: rossazzurri in vantaggio nel primo tempo, successo blindato nella ripresa

La seconda vittoria consecutiva vale il settimo posto in classifica, a quota sei punti, con tre gare da recuperare - Terzo "clean sheet" nell'annata corrente, primo in campionato, per Pisseri

Spinto da quasi diecimila spettatori, il Catania festeggia l'esordio tra le mura amiche in questo campionato superando la Vibonese con un netto 3-0 e centrando così la seconda vittoria consecutiva. Dall'inizio della stagione ad oggi, i rossazzurri hanno disputato cinque gare ufficiali ed hanno sempre conquistato l'intera posta in palio. Per effetto del punteggio pieno, pur con tre partite da recuperare, la formazione guidata da mister Sottil risale al 7° posto. Interpretando la gara con lo spirito richiesto dal tecnico, Biagianti e compagni spingono fin dalle battute iniziali del match: all'11° ci prova Marotta ed è attento Mengoni, poi è Manneh a concludere di poco oltre la traversa, prima, ed a seminare il panico nella retroguardia calabrese, con rapide ed incisive incursioni. Al 22°, Bubas rompe l'assedio con un tiro dal limite dopo una ripartenza, palla abbondantemente a lato. Il Catania continua a spingere e passa meritatamente al 29°: Lodi dalla bandierina, Marco Biagianti di testa sul primo palo e Mengoni è battuto, 1-0. Il Capitano firma così il suo primo gol in questo campionato, primo della squadra dell'Elefante al "Massimino" in questo torneo. La reazione ospite è affidata al colpo di testa di Silvestri sugli sviluppi di una punizione da sinistra: pallone che colpisce la parte alta della traversa. Al 34°, Pisseri devia una punizione di Scaccabarozzi, Tito riprende e calcia a colpo sicuro ma l'estremo difensore sfodera una risposta prodigiosa, effettuando l'intervento più importante della sua serata, e poi blocca il colpo di testa di Silvestri: per Matteo, maturerà al triplice fischio il primo "clean sheet" del campionato, terzo stagionale dopo i due in Coppa Italia contro Como ed Hellas Verona. Dopo un paio di interventi di ordinaria amministrazione dello stesso numero 12, il Catania riprende le redini del gioco e già al 41° sfiora il raddoppio: bella azione corale, cross di Calapai da destra, sforbiciata di Marotta che non inquadra lo specchio della porta. In avvio di ripresa, Manneh sfodera l'accelerazione decisiva: Franchino falcia l'esterno gambiano in piena area di rigore vibonese, penalty netto trasformato impeccabilmente da Ciccio Lodi, al primo centro in questo campionato e capocannoniere stagionale con 3 reti, considerando le reti in Coppa Italia contro Como e Foggia. La gestione del match è ottimale, Marotta si affaccia pericolosamente in avanti e gli ospiti si segnalano con due iniziative di Taurino: la prima finisce sul fondo al 14° e la seconda è ben neutralizzata da Pisseri al 32°. Al 37°, il Catania chiude i conti: punizione da sinistra di Lodi, sponda aerea ed assist di Silvestri ben appostato sul secondo palo, tap-in di testa e 3-0 firmato da Ramzi Aya, al primo acuto nel 2018/19. In chiusura, il tandem Vassallo-Curiale confeziona l'opportunità per il 4-0 ma il punteggio non cambia. Al triplice fischio applausi e sorrisi, avanti tutti insieme e con fiducia.  

Lunedì alle 16.30, a Torre del Grifo, in programma l'inizio della preparazione in vista di Casertana-Catania, in programma sabato 13 ottobre alle 18.30.     

Serie C 2018/19 - Girone C - Quinta giornata
Catania-Vibonese 3-0
Reti: pt 29° Biagianti; st 6° Lodi su rigore, 37°Aya.

Catania (4-2-3-1): 12 Pisseri; 26 Calapai, 4 Aya, 5 Silvestri, 17 Baraye; 27 Biagianti (44°st 21 Bucolo), 18 G.Rizzo; 8 Scaglia (21°st 28 Esposito), 10 Lodi (43°st 6 Angiulli), 19 Manneh (35°st 20 Vassallo); 9 Marotta (35°st 11 Curiale). A disposizione: 1 Pulidori; 23 Ciancio, 3 Lovric; 29 A.Rizzo; 7 Barisic, 14 Brodic. Allenatore: Sottil.

Vibonese (3-5-2): 1 Mengoni; 13 Camilleri, 21 Altobello (38°st 14 De Carolis), 5 Silvestri; 2 Franchino (19°st 9 Cani), 15 Collodel (20°st 7 Finizio), 8 Obodo, 23 Scaccabarozzi (38°st 6 Prezioso), 3 Tito; 11 Ciotti (7°st 20 Taurino), 19 Bubas. A disposizione: 22 Viscovo; 4 Malberti, 26 Maciucca, 25 Carrozza; 18 Raso, 16 Donnarumma, 17 Melillo. Allenatore: Orlandi.

Arbitro: De Santis (Lecce).
Assistenti: Mansi (Nocera Inferiore) e Parrella (Battipaglia).
Ammoniti: Silvestri (C); Altobello, Camilleri e Finizio (V).
Recupero: pt 1'; st 5'.
Report affluenza: 9.557 spettatori (6.687 abbonati, 2.870 muniti di biglietto). Incasso: 32.151 euro

Foto Gallery