Campionato   sabato 29 settembre 2018

Kalifa Manneh segna il primo gol in questo campionato sfruttando l'assist di Davis Curiale; Tommaso Silvestri realizza la rete del successo sugli sviluppi del corner calciato da Francesco Lodi

Rende-Catania 1-2: rossazzurri in vantaggio e ripresi nel primo tempo, guizzo decisivo nella ripresa

La prima vittoria vale il dodicesimo posto in classifica con tre punti ed altrettante gare da recuperare

Settantasette giorni dopo il primo allenamento estivo e più di un mese e mezzo dopo l'ultima gara ufficiale, giocata il 12 agosto al "Massimino" contro l'Hellas Verona, il Catania 2018/19 debutta in campionato e centra la prima vittoria nel girone C della Serie C, quarto successo consecutivo dopo i tre inanellati in Coppa Italia. La "regular seasion" di questa stagione inizia con lo stesso avversario dell'ultimo turno della scorsa annata, prima dei playoff: il Rende, capolista a punteggio pieno prima di affrontare Biagianti e compagni. La formazione guidata da Andrea Sottil passa con un sofferto ma meritato 2-1, inflitto ad una compagine ben disposta in campo da mister Modesto e ben rodata dopo le prime tre gare. L'avvio rossazzurro è di alto profilo: al 4° Manneh s'incunea in area e conclude di sinistro, Savelloni si salva d'istinto; al 5° il portiere biancorosso devia in angolo la bordata di Lodi sul primo palo. Al 13°, il meritato vantaggio: Lodi imbecca Curiale che appoggia per l'accorrente Manneh, rapido e pungente nell'inserimento che vale lo 0-1. Nella seconda metà della prima frazione, però, il Rende spinge e mette ripetutamente in difficoltà gli etnei: al 20° Rossini gira a lato un buon cross da sinistra, al 21° Aya sventa un tap-in sul cross di Viteritti. Al 31°, lo scatenato Awua s'invola, supera due avversari e giunto al limite dell'area scocca un sinistro non potente ma preciso, che batte Pisseri: 1-1. Al 38°, l'estremo difensore rossazzurro è provvidenziale su Gigliotti. Al 41° tocca ad Aya, salvare il risultato, anticipando Vivacqua pronto a calciare a pochi passi dalla porta. Lo stesso Vivacqua ci riprova poco prima dell'intervallo ma non inquadra la porta. Nella ripresa, il ritmo dei calabresi è meno serrato ed il Catania torna a crescere: Barisic si mette in luce ma non trova il tempo per la proiezione giusta, Lodi impegna Savelloni. L'energia dei nuovi entrati garantisce ulteriore spinta e, dopo una bella combinazione Vassallo-Manneh (23°), al 37° i rossazzurri impostano l'azione decisiva: Vassallo spinge, velo di Brodic, sinistro di Lodi e Savelloni deve compiere gli straordinari per deviare in corner; dalla bandierina, il numero 10 della squadra dell'Elefante disegna la traiettoria giusta per il prepotente colpo di testa di Tommaso Silvestri, che firma il definitivo 1-2 e si conferma preziosissimo attaccante aggiunto sui calci piazzati a favore. Nel finale, una punizione di Franco obbliga Pisseri alla respinta con i pugni ed un tiro di Vassallo è neutralizzato da Savelloni. Al triplice fischio, gioia e orgoglio: il Catania muove il primo passo nella giusta direzione, quella della vittoria.     
Lunedì alle 16.30, a Torre del Grifo, in programma l'inizio della preparazione in vista di Catania-Vibonese, in programma sabato 6 ottobre alle 18.30.     

Serie C 2018/19 - Girone C - Quarta giornata
Rende-Catania 1-2
Reti: pt 13° Manneh, 31° Awua; st 38° Silvestri.

Rende (3-4-3): 1 Savelloni; 13 Germinio, 6 Minelli, 23 Sabato (1°st 24 Calvanese); 2 Viteritti (22°st 8 Godano), 16 Franco, 21 Awua, 17 Blaze; 7 Gigliotti (7°st 15 Giannotti), 11 Rossini, 9 Vivacqua. A disposizione: 22 Borsellini 12 Palermo; 5 Sanzone, 3 Maddaloni; 14 Di Giorno, 4 Cipolla, 20 Laaribi. Allenatore: Modesto.

Catania (4-2-3-1): 12 Pisseri; 26 Calapai, 4 Aya, 5 Silvestri, 8 Scaglia (11°st 17 Baraye); 27 Biagianti (11°st 21 Bucolo), 18 G.Rizzo; 7 Barisic, 10 Lodi, 19 Manneh (23°st 20 Vassallo); 11 Curiale (35°st 14 Brodic). A disposizione: 1 Pulidori, 22 Fabiani; 3 Lovric, 28 Esposito; 6 Angiulli, 29 A.Rizzo; 24 Mujkic. Allenatore: Sottil.

Arbitro: Maranesi (Ciampino).
Assistenti: Spiniello (Avellino) e Niedda (Ozieri).
Ammoniti: Awua e Viteritti (R); Angiulli e Curiale (C).
Recupero: pt 2'; st 5'.
Report affluenza: 468 spettatori paganti. Incasso: 2.825 euro.
Nel Settore Ospiti dello stadio "Marco Lorenzon", al fianco del Catania, 21 tifosi rossazzurri.

Foto Gallery