Coppa Italia   giovedý 20 agosto 2015

Sul punteggio di 1-1, Maniero colpisce il palo dal dischetto

Catania-Cesena 1-4: primo tempo in paritÓ, nella ripresa accelerazione decisiva dei romagnoli

Prima rete in Italia per il terzino sinistro uruguayano Juan Manuel Ramos - Esordio in maglia rossazzurra per Lulli e Russo

Il Cesena passa al "Massimino" accelerando nel cuore della ripresa dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato: passivo eccessivo, alla luce della prestazione, per il Catania. Diversa per 4/11 da quella schierata contro la Spal, con quattro giocatori nati nel 1995 e nel 1996, con Bacchetti e Calderini alla seconda presenza (avevano esordito, come De Rossi, nel match con i ferraresi), con Lulli e Russo al debutto in maglia rossazzurra, la formazione guidata da Pancaro ha mostrato comunque progressi in proiezione offensiva. Di fronte, un avversario forte ed organizzato, tra i pi¨ accreditati ai nastri di partenza del prossimo torneo cadetto. In avvio, meglio il Catania: al primo minuto, Lulli innesca Maniero che desta l'attenzione di Agliardi; giÓ al 2░ Rosina imbecca Parisi che costringe l'estremo difensore avversario alla respinta, sopraggiunge Maniero che non inquadra la porta. I romagnoli replicano con Ragusa, che conclude sul fondo dopo un bel cross di Molina, con Succi che spedisce il pallone lontano dallo specchio e soprattutto con Caldara, al 19░: prodigiosa respinta del reattivo Ficara sul colpo di testa, il difensore riprende e indirizza sul palo esterno. Odjer ci prova dalla distanza, poi il vantaggio ospite: sovrapposizione e cross da sinistra di Cascione, Bacchetti anticipa a centro area ma devia nella propria porta. Poco dopo, Calderini ruba palla a un difensore e fornisce l'assist giusto a Maniero: rete annullata per fuorigioco, mister Pancaro allontanato dal direttore di gara. Nel finale della prima frazione, Ficara si oppone a Ciano ed il Catania riequilibra le sorti della gara: lancio di Ceccarelli, il positivo Calderini sfonda a sinistra e calibra un traversone insidioso, Rosina tiene vivo l'attacco e Ramos gira di sinistro in fondo al sacco, 1-1. Per il terzino sinistro uruguayano, classe 1996, Ŕ il primo gol tra i professionisti in Italia. Nel secondo tempo entra Russo, catanese nel Catania. I rossazzurri spingono fin dalle prime battute ed al 4░ Rosina lancia Calderini, che punta Molina e lo costringe all'intervento irregolare in area: l'arbitro decreta il rigore, Maniero colpisce il palo dal dischetto. Il Cesena riprende coraggio ed al 16░ Djuric, da poco in campo al posto di Succi, sfrutta l'assist di Kone per il nuovo vantaggio bianconero. Rosina e compagni accusano il colpo, Ciano piazza la doppietta capitalizzando i suggerimenti dell'ex Mazzotta e di Cascione, punteggio eclatante ed ingeneroso: 1-4. Nel finale, girandola di sostituzioni e un solo sussulto, il palo timbrato da Mazzotta. Il Catania tornerÓ ad allenarsi domenica. 

CATANIA-CESENA 1-4: 
pt 22' aut. Bacchetti, 43' Ramos; st 16' Djuric, 20' Ciano, 22' Ciano.
Catania (4-3-3): 1 Ficara; 2 Parisi (1'st 17 Russo), 5 Ceccarelli, 6 Bacchetti, 3 Ramos; 8 Lulli, 4 Odjer, 10 Chrapek (35'st 19 Di Grazia); 7 Rosina, 9 Maniero, 11 Calderini (24'st 20 Rossetti). Allenatore: Pancaro. A disposizione: 12 Terracciano; 13 Rescigno, 14 Cabalceta; 15 Sessa, 16 Coppola; 18 Tortolano.
Cesena (4-3-3): 1 Agliardi; 17 Molina, 25 Capelli (28'pt 24 Perico), 13 Caldara, 7 Mazzotta; 23 Kone, 5 Sensi, 4 Cascione; 28 Ciano (29'st 15 Dalmonte), 19 Succi (11'st 18 Djuric), 11 Ragusa. Allenatore: Drago. A disposizione: 22 Gomis; 3 Renzetti; 2 Gasperi, 8 Valzania; 20 Varano, 26 Moncini.
Arbitro: Maurizio Mariani (Aprilia) - Assistenti: Rodolfo Di Vuolo (Castellammare di Stabia) e Valentino Fiorito (Salerno) - Quarto ufficiale: Rosario Abisso (Palermo).
Ammoniti: Bacchetti e Russo (CT), Cascione, Ciano, Molina e Sensi (C). Espulso l'allenatore rossazzurro Giuseppe Pancaro al 31'.
Recupero: pt 1' e st 2'.
Spettatori: 3.644.

Foto Gallery